sabato 15 gennaio 2005

Creatività e dintorni 6

Maioliche intime

Mi sfogo le meningi
alla ricerca di slogans
che facciano vendere
e possano rendere
più nobile l’atto del
compravendere,
elevino i prodotti
più in alto dei magazzini
ove giacciono
e suggeriscano
pensieri più eleganti
delle funzioni a cui servono.
(Non parlo dei purganti
anche i bagni ad esempio.)
Così per un fabbricante
di “maioliche intime”
e di”servizi di tazze
per uno”
che vuole una frase
qualcosa di carino
magari in latino,
che non abbia mai usato nessuno,
una frase che il volgar uso
dei suoi apparati
dalla mente allontani
ed, elevandoli, al cielo,
li circondi di un velo
ed ogni sgradita associazione
di idee, in un’aureola
piena di stile disperda,
ho creato lo slogan
“Sursum merda”.


Da Il Meglio del peggio di Marcello Marchesi, Bur, Milano, 1975.

Nessun commento:

Related Posts with Thumbnails